Torino, Una lite fra fidanzati degenera nel bel mezzo della strada

Nei giorni scorsi, personale di polizia del locale Reparto Prevenzione Crimine, mentre si recava fuori città perché impiegato in altro servizio, interveniva in via De Sanctis, ove notava sulla sede stradale una coppia di fidanzati intenta a litigare, fuori dall’autovettura sulla quale stavano viaggiando.

I poliziotti si fermavano  per prestare soccorso e per tutelare l’incolumità dei litiganti e degli altri utenti della strada. All’arrivo della pattuglia, la donna riferiva di essere appena stata aggredita dal compagno,  a seguito di un diverbio sorto per futili motivi. Il suo compagno si mostrava piuttosto alterato, per l’assunzione di alcool o stupefacenti, ed all’intervento degli operatori non si dimostrava collaborativo.

Anzi, manteneva un atteggiamento aggressivo e, dopo essersi sfilato il giubbotto in segno di sfida,  senza alcun motivo, si avventava su uno dei poliziotti al quale cagionava anche lievi lesioni a una caviglia. Il tutto asserendo di aver ormai risolto con la compagna e che voleva allontanarsi dal luogo.

La donna, a qual punto, prendeva le sue difese, chiedendo di poter andare via agli agenti, ed al loro diniego li ingiuriava. L’uomo, italiano, 35 anni, risultava avere numerosissimi pregiudizi di polizia, nonché colpito dalla misura di sicurezza dell’avviso orale; veniva stato sottoposto a perquisizione personale sul posto, che consentiva il rinvenimento di un coltellino a serramanico.  Pertanto, veniva arrestato per resistenza e lesioni a P.U., nonché indagato per porto abusivo di armi. La sua fidanzata, una trentaseienne italiana, invece, veniva stata denunciata per oltraggio a P.U.

Fonte: Questura di Torino 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*