Torino, Riconosce sull’autobus le donne che le avevano rubato il cellulare

Una cittadina rumena di 32 anni è stata arrestata dagli agenti della Squadra Volante per furto aggravato.

Nel tardo pomeriggio di giovedì, in prossimità dell’orario di chiusura, la donna, in compagnia di sua figlia infraquattordicenne, è entrata in un negozio di via Nicola Fabrizi. Dopo aver osservato le calzature in esposizione, le donne si sono mostrate interessate all’acquisto, insistendo, però, più volte per ricevere uno sconto. Quando sono uscite dal negozio, senza aver acquistato nulla, una commessa del negozio si è resa conto che il suo cellulare, appoggiato sul bancone, non era più lì. Nel frattempo madre e figlia si erano già allontanate anche dalla via.

Terminato l’orario di lavoro, la vittima è salita sull’autobus per tornare a casa. Qui ha incontrato le due donne, riconoscendo al contempo anche il suo cellulare. La donna ha chiesto più volte, senza esito, la restituzione del proprio cellulare che la minore ha poi occultato nei suoi indumenti. Alla fermata Cibrario/Galvani madre e figlia sono scese dall’autobus, con loro la vittima che ha continuato a pretendere la restituzione del cellulare, chiedendo aiuto anche a dei passanti. Di lì a poco si è formato un capannello di persone e la vittima è tornata in possesso del suo cellulare. Sul posto sono giunti gli agenti della Squadra Volante, nel frattempo allertati, che hanno tratto in arresto la trentaduenne, gravata da precedenti di polizia.

Fonte: Questura d Torino 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*